Giovani adulti e adulti

Muoversi in continuazione alla ricerca di se’ stessi, di un lavoro e di una relazione stabili; diventare coppia, genitori e nonni compiendo scelte affettive importanti.

Può succedere nel corso della vita adulta e delle sue diverse fasi di sperimentare una diminuizione del proprio stato di benessere e di provare emozioni e sintomi che interferiscono con la vita quotidiana, limitandone alcune aree fondamentali (familiare, sociale e lavorativa). E’ possibile infatti incorrere in momenti di stanchezza, confusione, disorientamento, crisi o sofferenza dovuti a difficoltà relazionali, condizioni di stress, cambiamenti importanti, relazioni conflittuali, eventi dolorosi, stati di ansia e tristezza, paure, insoddisfazione e disagio.
La rielaborazione di questi vissuti nella relazione con uno psicologo attraverso un ascolto attento, empatico e non giudicante e l’attenzione agli aspetti meno manifesti del parlare e dell’agire, permettono una reale comprensione delle vicende del proprio mondo interiore, delle risonanze emotive che esse hanno, promuovendo l’instaurarsi di una relazione significativa e collaborativa che ascolta e orienta, in modo non direttivo, l’analisi dei bisogni espressi.

“A ciascuno il compito di trasformare le proprie ferite in punti di inserimento per le ali”  [J.Sulivan]